I miei elmetti #Koopf e il mio libro “Non tutte le PR riescono col buco”, sono sul banco del vertice annuale per il Marketing Professionale più importante di tutta Europa alla presenza di #FrankMerenda, #DanKennedy e #JayAbraham ai quali ho preparato un elmetto personalizzato realizzato completamente a mano con applicazioni in plexiglas ultraleggero con la collaborazione del famoso designer e architetto italiano Carmelo Maria Carollo

 

I miei elmetti Koopf

 

Le PR, queste sconosciute.
Quando si parla di pubbliche relazioni, la maggior parte delle persone non ne comprende bene il significato, associando ad esse qualcosa che non ha a che fare in generale con il mondo del lavoro o sicuramente non con il loro personale mondo del lavoro.

Siamo tutti portati a pensare che la nostra professione, sia essa imprenditoriale o meno, sia completamente distaccata dalle tecniche di marketing e di vendita poiché associamo queste due importanti materie al commercio e alla vendita diretta; pensiamo dunque di conseguenza, che le pubbliche relazioni siano attinenti solo a coloro che per mestiere fanno spettacolo.

La verità è che tutti noi facciamo spettacolo!!
Sì, hai letto bene: se sei un imprenditore, anche tu fai spettacolo tanto quanto fanno le persone che stanno dietro ai riflettori.

Non puoi scindere la tua crescita professionale dal fare pubbliche relazioni che siano efficaci per la tua esponenziale crescita!
Le pubbliche relazioni sono figlie dirette dell’approfondita conoscenza del marketing: materia assai complessa e articolata che non ha regole fisse poiché il marketing è una scienza che si sperimenta.
Il marketing è esattamente come l’ingegneria: una scienza in continua evoluzione, che non ha esattezze o punti fermi, che non conosce regole se non la sperimentazione pratica con annessi postulati che derivano solo ed esclusivamente dalla pratica; si possono tutt’al più creare dei “casi studio” che racchiudono casi simili su cui poter studiare per trovare delle congruenze e similitudini, ma non si potrà mai generalizzare o pensare di trovare una soluzione comune e valida per tutti.
Le pubbliche relazioni, sono uno strumento di cui si avvale il marketing per attuare una parte strategica del percorso di formazione; sono un pò come la matematica per l’ingegneria. Hai mai sentito dire:

“ beh, se quel tizio si è laureato in ingegneria è perché sarà bravissimo in matematica”!!

 

Sai che può non essere sempre così?
Sai che essere bravi in matematica non ti assicura il conseguimento di una laurea più scorrevole in ingegneria?
Sai che queste ultime sono due materie affini e complementari, ma del tutto autonome?

La matematica non è altro che uno strumento di cui si avvale l’ingegneria per essere bene applicata;

è chiaro che se sei una frana con i numeri, ci vorrà davvero molta applicazione e anni di studio per raggiungere discreti risultati, ma un ottimo ragionamento e una grande logica, ti aiuteranno parimenti a raggiungere lo stesso risultato anche se non sei un matematico nato.

Ecco: esattamente come il marketing e le pubbliche relazioni.
Puoi essere bravo a fare marketing, ma non essere contestualmente bravo a fare pubbliche relazioni e viceversa.
Essendo le PR uno strumento per raggiungere un obiettivo, bisogna dapprima concentrarsi sull’obiettivo con un mirino e lavorare poi in maniera conseguenziale con tutti gli strumenti a nostra disposizione.